Schatz, una storia vera

Buongiorno readers! E’ vero. Nel mio blog parlo poco di romance e c’è un perché: ne ho letti abbastanza nella mia lunga vita di lettrice e sono arrivata alla triste conclusione che è un genere monotono. Fino a quando non ho letto Schatz.

schatz

Schatz: sinossi

Castellaneta, anno 1996. Luca e Giada camminano con i loro amici quando si incontrano per la prima volta. Non si erano mai visti prima. Sembra l’inizio di una fiaba, sino a quando una notizia terribile sconvolge le loro vite. I ruoli si invertono. Luca da forza a Giada e insieme dovranno tirar fuori tutte le energie per combattere il mostro che incombe nella loro esistenza.Una storia d’amore vera, passionale, delicata e travolgente. Narrata dalle memorie della protagonista, con persone normali e comuni che la vita trasforma in eroi.

Recensione

La prima cosa che colpisce di questo racconto è la semplicità con cui è scritto. Dopo una breve panoramica sulle vite di Giada e Luca arriviamo al loro incontro e assistiamo alla nascita di un amore. Contrariamente a quanto possiamo pensare, è un sentimento che arriva “tardi” ma che fa battere il cuore come se fosse la prima volta.

La loro bellissima storia nasce così, per caso, e si evolve tra alti e bassi : il destino non risparmia loro nulla, nella gioia e nel dolore.

Gli anni passano, ma l’amore si rafforza. Finché un giorno il loro mondo crolla definitivamente. In queste pagine si legge tutto il dolore di entrambi. Mi sono commossa, non lo nego.

Schatz è un libro che va oltre la semplice storia d’amore: è il racconto di una vita, di persone realmente esistite, di sentimenti nati e tramontati con i protagonisti. La forza del romanzo, secondo me, è proprio questa: il non aver cercato a tutti i costi protagonisti perfetti ma aver dato voce a persone semplici, reali che di straordinario hanno tutto.

Ringrazio l’autrice per l’omaggio della copia e per la fiducia. Se volete acquistare il romanzo potete cliccare qui