Il sigillo delle cento chiavi, un romanzo tra storia e misteri

«Nostro Signore ci aveva dato un grande dono, ma la cupidigia e la stoltezza degli uomini rovinano sempre tutto. A volte penso che il libero arbitrio sia l’unica cosa che non ci meritiamo».

cover del libro

Oggi parliamo di storia e di misteri : vi presento Il sigillo delle cento chiavi, un romanzo breve ma molto ben strutturato che trascina il lettore nel piccolo borgo di Pitelli.

Con l’occasione ringrazio l’autrice per la fiducia e per la pazienza. Grazie davvero di cuore

Il sigillo delle cento chiavi: sinossi

Golfo della Spezia (Liguria), fine del ‘500. Due frati e il giovane novizio Sebastiano abbandonano la cappella di San Bartolomeo delle cento chiavi alla marina dopo averla data alle fiamme. Conducono con loro due preziose teche: una verrà custodita nelle viscere della collina mentre l’altra verrà portata a Francoforte in Germania dal giovane Sebastiano e dall’intraprendente Camillea. Il segreto su un misterioso quadro e sul contenuto delle due teche sarà protetto nei secoli dagli appartenenti alla Confraternita delle cento chiavi.
Francoforte (Germania), oggi. Il giovane Sebastien eredita da nonna Sibille uno scrigno che contiene uno sconvolgente segreto. Il ragazzo intraprenderà un viaggio in Italia, nel piccolo borgo di Pitelli in Liguria, alla ricerca del suo passato e di quello di un’intera comunità, trovando invece il suo futuro e l’amore di una giovane donna. Sceglieranno di continuare a proteggere il segreto?

Recensione

Il sigillo delle cento chiavi è un romanzo in cui la semplicità di scrittura la fa da padrona. È una storia molto breve, di appena un centinaio di pagine ma questo non impedisce al racconto di essere ricco di particolari e intrigante.

L’autrice riesce a incuriosire il lettore, portandolo nei luoghi dell’azione grazie ricche descrizioni delle ambientazioni.

Un aspetto molto interessante è il ruolo delle donne, soprattutto nella parte storica : intelligenti, intraprendenti e all’avanguardia rispetto al loro tempo.

Non manca un riferimento anche all’amore, sia quello fraterno che quello passionale.

Infine, un arricchimento è dato dalla presenza dei disegni dell’artista Elena Galati Giordano che ritraggono i vari personaggi .

Se siete iinteressati a leggere il libro vi lascio il Link ad Amazon: clicca qui